Colazioni d’Avvento per le medie: una semplice proposta di spiritualità

 Una semplice proposta di spiritualità per i nostri preadolescenti. Un cammino di preghiera al martedì mattina, tre martedì d’avvento per accompagnare e condividere il tempo speciale in attesa del Natale!

 

Ritrovo ore 7.15 in oratorio, preghiera in laboratorio liturgico, colazione offerta al bar dell’oratorio e poi… tutti a scuola!

La proposta è rivolta ai ragazzi delle medie!

CAMPOMEDIE 2018 | TORINO (only for terzamedia)

TORINO… arriviamo! (ONLY FOR TERZAMEDIA)

Ecco ufficialmente l’iscrizione per il CampoMEDIE 2018 a Torino: 28-29-30 dicembre 2018!

L’oratorio propone l’avventura di alcuni giorni di condivisione,

alla scoperta di nuovi territori sconfinati!

Quest’anno andremo a Torino, capoluogo piemontese che è stato sede del primo parlamento italiano oltre che polo industriale della FIAT.

Andremo alla scoperta di questa straordinaria città sabauda che ci incanterà con i suoi affascinanti contrasti e con la capacità di unire alla perfezione i fasti di un lontano passato con la modernità.

 L’iniziativa è rivolta ai pre-adolescenti di terza media iscritti al Progetto InvAdo e a tutti gli altri pre-adolescenti di Stezzano.

 

I ragazzi saranno accompagnati

da don Davide e un gruppo di educatori dell’oratorio.

Nella riunione informativa di venerdì 14 dicembre tutti i dettagli! Vi aspettiamo!

 

ISCRIZIONI

Dal 27 al 30 novembre possono iscriversi solo i ragazzi che hanno già scelto CAMPOMEDIE nell’iscrizione al progetto InvADO.

A partire dal 01 dicembre raccoglieremo le iscrizioni di tutti i ragazzi di terza media senza distinzione, fino a esaurimento posti disponibili.

Le iscrizioni si chiudono giovedì 13 dicembre.

 

MODULI

Scarica l’iscrizione al CampoMEDIE 2018

Iscrizione CampoMEDIE 2018 a Torino e dintorni

Per chi non si fosse ancora iscritto al Progetto InvAdo (iscrizione necessaria al CampoMEDIE):

Iscrizione InvAdo 2018-2019 MEDIE

Per le segnalazioni sanitarie o di altro genere*:

Modulo segnalazioni sanitarie o di altro genere

Da compilare la liberatoria per le foto e i video*:

Moduli di autorizzazione foto-video

 

*se già consegnati in Oratorio per l’iscrizione al Progetto InvAdo non occorre portarli nuovamente.

AVVISI – Dal 25 Novembre al 2 Dicembre 2018

PARROCCHIA DI STEZZANO 
avvisi dal 25 novembre al 02 dicembre 2018

#avvisi #comunità #parrocchia #stezzano

DOMENICA 25 novembre: Operazione “Dolce aiuto”, vendita torte pro-oratorio 
Ore 16,30 Vespri, preghiera di consacrazione a Cristo re dell’universo e benedizione eucaristica in Chiesa parrocchiale 
Ore 16,45 incontro 1° anno di catechesi (ritrovo sul sagrato) a seguire i bambini partecipano con i genitori alla S. Messa delle ore 18,30 in chiesa 
Ore 17,00 CateAdo StAzZa in oratorio a Stezzano.

LUNEDI’ 26: 
Ore 09,30 catechesi per adulti in chiesa parrocchiale 
Ore 20,45 Consiglio pastorale parrocchiale in Oratorio

MARTEDI’ 27: 
Ore 21,00 incontro volontari Sala Eden in oratorio

MERCOLEDI’ 28: 
Ore 20,30 S. Messa seguita dall’adorazione eucaristica nella cappella dell’oratorio 
Ore 20 20,45 Consiglio Pastorale Affari Economici in casa parrocchiale

GIOVEDI’ 29: 
Ore 16,30 S. Messa e adorazione eucaristica in Chiesa parrocchiale 
dalle ore 15,30 alle ore 17,30 distribuzione alimenti e vestiario a cura della S. Vincenzo

VENERDI’ 30: 
Nel pomeriggio incontro di catechesi in oratorio per i ragazzi del 3°, 5° e 7° anno, secondo i propri turni

SABATO 01 dicembre:
Ore 15,00 incontro di catechesi in oratorio per i ragazzi del 3°, 5° e 7° anno 
Ore 18,00 Stand by me 6° anno, ritrovo in oratorio 
Ore 19,30 Incontro Cate3media in oratorio 
Ore 20,30 preghiera di Avvento in Santuario

DOMENICA 02 dicembre: 1a domenica di AVVENTO 
Mercatino Madri cristiane in casa Isacchi 
Ore 9,30 ritiro 2°anno catechesi per ragazzi e genitori in oratorio 
Ore 18,30 CateAdo in oratorio

Altri avvisi: 
– Oggi domenica 25 novembre, si celebra la giornata nazionale di sensibilizzazione per il sostentamento del clero diocesano. Alle porte della Chiesa si può ritirare il pieghevole informativo.
– All’altare di S. Giovanni si può ritirare il libretto per la preghiera di avvento in famiglia.
– Programmazione Sala Eden: gio 29 nov ore 21.00 “Tra la terra e il cielo” [film di qualità]; + sab 01 dic ore 21.00 + dom 02 dic ore 16.00 e ore 21.00 “Animali fantastici e dove trovarli: I crimini di Grindelwald”.

AVVENTO 2018: LE PROPOSTE DELLA COMUNITA’

 

“Non temere” sono le parole che l’angelo Gabriele rivolge a Maria, nel momento in cui egli si accorge che l’irruzione di Dio nella quotidianità di questa giovane donna, genera timore in lei stessa.

“Non temere” sono le parole rivolte in sogno a Giuseppe, messo anch’egli alla prova non senza sgomento dalla chiamata di Dio.

“Non temere” sono le parole che Dio rivolge a coloro ai quali affida una missione e una chiamata speciale.

“Non temere”, sono le parole che il Signore rivolge, oggi, anche a noi quando, come cristiani, siamo chiamati a scelte coerenti con il Vangelo. Scelte che, spesso, sono sempre più controcorrente, usano linguaggi “impopolari” e chiedono di saper riconoscere segni buoni anche quando sembra che questi non ci siano.

I tempi dell’Avvento e del Natale possono farsi occasione privilegiata per tornare a interrogarci sulla nostra capacità di accogliere senza paura Dio e la sua Parola.

“Non temere” è l’incoraggiamento che Dio ci offre quando siamo chiamati a discernere i segni del tempo con un atteggiamento di speranza, ascoltando la Parola di Bene che il Signore continua a rivolgere all’uomo, per accogliere la promessa di gioia e vita piena che viene da un Dio che si è fatto come noi perché noi potessimo essere come lui.

 

La nostra comunità suggerisce alcuni strumenti e cerca di vivere alcuni atteggiamenti per accogliere questo tempo di speciale grazia:

Il libretto per la preghiera in casa e in famiglia in cui sono contenuti diversi spunti di preghiera e riflessione.

In particolare:

  • ogni domenica il vangelo del giorno, una semplice riflessione di un parroco e un’attività da svolgere con i più piccoli;
  • dal lunedì al venerdì una storia biblica di vocazione: Abramo, Mosè, Samuele;
  • il sabato una testimonianza di una mamma in attesa.

Le veglie eucaristiche con testimonianza vocazionale che si svolgeranno il mercoledì sera alle 20,30 in chiesa parrocchiale.

Si tratta di momenti di adorazione eucaristica comunitaria durante i quali verrà presentata la testimonianza di alcuni santi da parte di don Ezio Bolis, insegnante di spiritualità nel seminario diocesano, accompagnati da racconti di attuali esperienze di risposta alla chiamata del Signore.

In particolare:

  • mercoledì 5 dicembre pregheremo e adoreremo il Signore insieme a una coppia di sposi;
  • mercoledì 12 dicembre pregheremo guidati dai nostri bambini e ragazzi “in attesa di S. Lucia”, chiedendo la grazia di saper vedere i doni che quotidianamente riceviamo;
  • mercoledì 19 dicembre pregheremo e adoreremo il Signore insieme a un sacerdote per anni parroco in diverse comunità.

Durante questa preghiera serale affideremo a Gesù i nostri timori chiedendo allo Spirito Santo di sentire forte nel cuore che anche sulle nostre paure di oggi è rivolta da Dio la parola” Non temere”.

Rimane fisso l’appuntamento dell’adorazione del terzo sabato del mese in parrocchia (che cadrà il 15 dicembre e in cui ci faremo intercessori per i fratelli che hanno bisogno di una preghiera speciale) come pure le preghiere di Avvento del sabato sera in santuario (1-8-15-22 dicembre).

I ragazzi delle medie avranno i loro tempi di preghiera il martedì mattina in oratorio prima di andare a scuola come è tradizione da alcuni anni.

Di domenica in domenica rifletteremo su alcuni atteggiamenti che attingeremo dai Vangeli e anche da un’immagine che ora non intendiamo svelare per “non togliere la sorpresa…”

L’attenzione caritativa a chi è meno fortunato non può certo mancare nel tempo che ci ricorda che Dio ha abbracciato la nostra povertà. A questo proposito vogliamo fare nostro il progetto caritativo che la Diocesi di Bergamo propone per questo tempo di Avvento denominato “Housing sociale”. Di cosa si tratta?

La Caritas diocesana bergamasca è da anni attenta al tema dell’abitare nelle sue diverse declinazioni. Si trova ora a gestire, in modo sempre più capillare, un progetto che dispone di 12 appartamenti situati tra Bergamo e provincia, a cui va ad aggiungersi una struttura di 5 appartamenti, dedicata in modo esclusivo all’accoglienza femminile.

Il progetto attivo da diversi anni si pone come obbiettivo primario quello di offrire un’accoglienza abitativa a persone (uomini, donne e interi nuclei familiari) che ne sono sprovvisti per differenti ragioni: sfratto, problemi familiari, dipendenze, problemi personali, separazioni….

Le persone inserite in questi alloggi vengono segnalate principalmente dai servizi sociali dei Comuni, dai servizi specialistici e dai Centri di Ascolto Parrocchiali e Diocesani e accompagnate da educatori professionali.

In chiesa verrà collocato un apposito contenitore e le donazioni in esso raccolte saranno interamente utilizzate per la manutenzione ordinaria e straordinaria dei diversi appartamenti.

Accanto a questo, ci piace segnalare che i ragazzi delle nostre scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, hanno aderito anche quest’anno all’iniziativa proposta dal Centro Missionario Diocesano denominata “La stella ti invita”. Attraverso questa iniziativa si intende sostenere le Suore delle Poverelle di Bergamo impegnate nell’ospedale congolese di Kishangani per realizzare il reparto di maternità. È una modalità con la quale i bambini e i ragazzi vogliono aiutare altri bambini che devono nascere e crescere.

 

Ci auguriamo che queste proposte, che vanno ad aggiungersi ai momenti ordinari di vita della comunità, possano aiutarci a sentire maggiormente la chiamata ad essere “persone belle”,

figlie di quel Dio che nel suo Natale a noi ha voluto farsi vicino e continua a puntare tutto su di noi.

Buon Cammino.

 

 

stand by me 6 anno – sab 1 dic

Per tutti i ragazzi del sesto anno il prossimo Standbyme!

Siamo a proporre per i nostri preadolescenti l’esperienza dello “Stand by Me”, un’attività che li coinvolge per condividere il tempo e l’opportunità di costruire nuove amicizie, riflettendo insieme sul cammino di catechesi. Il primo Stand By Me per il sesto anno sarà sabato 1 dicembre.